Attualità
Ue: controlli alimentari in calo
23 Ottobre 2019

Il rapporto della Beuc, l’organizzazione dei consumatori europei

Diminuiscono in tutta Europa controlli e ispezioni nel settore alimentare. A denunciare la situazione allarmante è la Beuc, l'organizzazione che rappresenta le associazioni di consumatori europei nel suo rapporto 'Keeping food in check', pubblicato a poche settimane dell’entrata in vigore, il 14 dicembre, delle nuove norme Ue sui controlli ufficiali. Per quanto riguarda l'Italia, il documento sottolinea che su un totale stabile di impianti aperti, il numero di quelli ispezionati è calato dai 470mila nel 2008 a circa 176mila nel 2017.

"Atteggiamenti rilassati in materia di sicurezza degli alimenti sono sempre controproducenti e gli Stati membri hanno la responsabilità di garantire un livello adeguato di controlli ufficiali". Così il commissario Ue alla salute Vytenis Andriukaitis risponde all'Ansa AgriUe sui dati del rapporto dell'associazione dei consumatori europei Beuc.

"Negli ultimi cinque anni -ricorda il politico lituano- ho costantemente insistito sull'importanza di questo aspetto nelle riunioni bilaterali e durante le riunioni del Consiglio dei ministri: non può esserci alcun autocompiacimento nei confronti della sicurezza alimentare". Il lassismo, conclude, "minaccia la salute pubblica, influisce sulla fiducia dei nostri cittadini e dei nostri partner commerciali nel sistema alimentare dell'Ue nel suo insieme".


Tags: #sicurezza #alimentazione #cibo

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017