Attualità
Revisione macchine agricole, manca decreto attuativo
08 Marzo 2018

Cia: la situazione è di proroga informale

Siamo a marzo 2018 e le macchine agricole, immatricolate prima del 31 dicembre 1973, sono ancora senza revisione, il termine è scaduto il 31 dicembre 2017. Ci si chiede di eventuali sanzioni se non fosse che a mancare è prima di tutto il decreto attuativo perché Mit e Mipaaf non hanno raggiunto un accordo. Inevitabile pensare alla necessaria proroga, ma bisognerà attendere gli sviluppo del nuovo governo.

Nel frattempo non sono pochi gli imprenditori agricoli che, in possesso delle trattrici in oggetto, si stanno chiedendo come comportarsi in caso di controlli da parte delle forze dell'ordine.

“La situazione attuale è di proroga informale -ha commentato nel dettagliato articolo di agronotizione.it, Danilo De Lellis, responsabile Relazioni Sindacali Cia-. Dopo il 20 maggio 2015 non abbiamo più avuto notizie in merito alla revisione se non i continui rinvii contenuti, di anno in anno, nel decreto Milleproroghe, che ci saremmo aspettati anche nel 2017”.

Nessuna sanzione sembra possa essere ingiunta dalle forze dell'ordine, in caso di circolazione su strada con trattori immatricolati prima del 31 dicembre 1973, sprovvisti di revisione. Secondo De Lellis: "Mancando il decreto attuativo la legge non è applicabile".


Tags: #macchineagricole #agricoltura

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017