dal Territorio
Liguria e Piemonte travolte dal maltempo. Le richieste dei presidenti Cia
05 Ottobre 2020

Coinvolgere gli agricoltori nei piani di manutenzione. Rilanciato progetto nazionale "Il Paese che Vogliamo"

Liguria e Piemonte travolte dal maltempo. I presidenti Cia delle due regioni chiedono urgentemente piani di manutenzione che coinvolgano gli agricoltori.

In Liguria diversi i danni alla viabilità. Ma il maltempo ha colpito duramente il mondo agricolo anche a causa dell’esondazione di numerosi torrenti: per l’olivicoltura si stima una perdita del 20-30% della produzione. E problemi anche ai ranuncoli in pien’aria. Tanti i muri crollati e molte le strade non percorribili.

In Piemonte nelle aree di Limone e Garessio le situazioni più gravi. Caduti in poche ore quantitativi di pioggia che solitamente si verificano in 6 mesi.

"Senza un piano a tempo debito di manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio e di fronte all’incombenza del mutamento climatico -osserva il presidente di Cia Piemonte, Gabriele Carenini- il nostro Paese è destinato a rincorrere un’emergenza dopo l’altra. Occorre pianificare con determinazione una politica di salvaguardia del territorio, nella quale gli agricoltori sono pronti a fare la loro parte".

Liguria e Piemonte hanno rilanciato, unite, il progetto nazionale di Cia "Il Paese che Vogliamo".

"Proprio questo progetto avviato in tutta Italia -sottolinea il presidente di Cia Liguria, Aldo Alberto- ha evidenziato quanto sia fondamentale il ruolo di chi lavora a diretto contatto con la terra per garantire una manutenzione del territorio. Eppure continuiamo a essere coinvolti molto raramente in vere attività di prevenzione a livello regionale e nazionale".


Tags: #emergenza #governodelterritorio #Ilpaesechevogliamo #maltempo

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017