12 Dicembre 2022 | News

La Commissione Ue presenta l’Agri Outlook con le prospettive economiche

#europa #agricoltura #agroalimentare
Condividi

A Bruxelles la consueta conferenza annuale per discutere dati e sfide per il futuro dell’agroalimentare

Come ogni anno a dicembre, si è tenuta a Bruxelles la conferenza Agri Outlook, in cui la Commissione europea ha presentato le prospettive economiche del settore per i prossimi 10 anni (2022-2032).

Titolo scelto, per la due giorni l’8 e il 9 dicembre, “Un sistema agroalimentare sostenibile colpito dalla crisi”.

Secondo la Commissione, i principali parametri di produttività tenderanno a cambiare. La crescita delle rese delle colture subirà un rallentamento e i livelli di produzione tenderanno a uno stagnamento. Questi andamenti sono la conseguenza di una serie di fattori, tra cui il clima e le condizioni meteorologiche, il minor uso di pesticidi e fertilizzanti, la stagnazione dell’innovazione, anche genetica, e il degrado del suolo. Le stime prevedono che la crescita della produzione di latte potrebbe rallentare significativamente e diventare addirittura leggermente negativa. Dal punto di vista dei consumi, si presume un calo generalizzato per la carne. Il reddito agricolo totale, considerando l’inflazione, dovrebbe rimanere a un livello paragonabile a quello del 2010-2012, ma al di sotto del picco raggiunto nel 2022 a causa dei prezzi agricoli elevati.

In occasione dell’Outlook è stato presentato anche l’Agrifood Data Portal (https://agridata.ec.europa.eu/extensions/dataportal/food-supply-security.html), una dashboard che contiene diverse informazioni sulla sicurezza dell’approvvigionamento alimentare. Ci sono dati in merito alle allerte legate agli eventi meteorologici e alla siccità, i costi dei trasporti e dell’energia, lo sviluppo di malattie animali e le possibili restrizioni commerciali. Una sezione specifica di monitoraggio mostrerà i dati sui tassi di autosufficienza dei principali prodotti agricoli di base, nonché le quote delle importazioni dell’Ue e degli Stati membri per questi prodotti di base e i fertilizzanti. Verranno inoltre visualizzati i tassi mensili di inflazione alimentare nell’area comunitaria.

La Commissione ritiene che disporre della possibilità di avere un monitoraggio continuo e trasparente dei mercati è essenziale per decidere le misure necessarie a prevenire e mitigare eventuali impatti sull’approvvigionamento e sulla sicurezza alimentare.

Parole chiave che hanno caratterizzato la conferenza: sostenibilità, transizione ecologica, resilienza, sicurezza alimentare, trasferimento tecnologico, conoscenza, formazione, economia circolare, rinnovo generazionale, redditività e produttività, diversificazione produttiva.

Hanno partecipato il commissario Ue all’Agricoltura Janusz Wojciechowski, la commissaria alla Salute e Sicurezza alimentare Stella Kyriakides e più di 400 stakeholder, tra cui Cia-Agricoltori Italiani.


Seguici su