03 Gennaio 2023 | News

Le misure per l’agricoltura nella legge di Bilancio

#normative #agricoltori #agricoltura #agrumi #animaliselvatici #donne #giovani #istituzioni #pesca
Condividi

Punto per punto, gli interventi a supporto delle imprese del settore e dell’agroalimentare

Dal Fondo per la Sovranità alimentare a quello per l’innovazione in agricoltura, dal credito d’imposta per l’acquisto del carburante agricolo al Piano straordinario quinquennale per la gestione e il contenimento della fauna selvatica, oltre al Fondo per la ricerca e al sostegno per l’acquisto di beni alimentari da parte delle famiglie; ecco tutte le misure per l’agricoltura previste dalla legge di Bilancio, pubblicata in Gazzetta Ufficiale. 

  • Fondo Sovranità alimentare - 100 milioni per la tutela e il sostegno alle filiere produttive nazionali.
  • Innovazione in agricoltura - 225 milioni per incrementare la produttività in agricoltura con le migliori tecnologie e la ricerca.
  • Sostegno alle famiglie - 500 milioni per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità per chi è in difficoltà.
  • Fondi per la pesca - 8 milioni nel 2023 per il Programma nazionale triennale della pesca e dell’acquacoltura 2022-2024; 12 milioni per il Fondo di solidarietà e dell’acquacoltura.
  • Meno tasse per gli agricoltori - decontribuzione in favore di giovani imprenditori agricoli; esonero contributivo per assunzioni di giovani under 36, donne e beneficiari di Reddito di cittadinanza; esenzione Irpef su redditi dominicali e agrari per coltivatori diretti e imprenditori agricoli.
  • Meno tasse per agricoltura e pesca - Credito d’importa per l’acquisto di carburanti per imprese agricole, della pesca e dell’agroalimentare.
  • Fondi per le imprese agricole - 20 milioni a sostegno dell’imprenditoria giovanile e femminile.
  • Più garanzie per gli agricoltori - 9,5 milioni per garantire il sistema assicurativo in caso di alluvioni, gelo, brina e siccità.
  • Controllo della fauna selvatica - Piano straordinario di durata quinquennale per la gestione e il contenimento; più risorse per i danni causati da ungulati.
  • Semplificazione - Interventi coordinati con il Ministero del Lavoro per agevolare le assunzioni da parte delle imprese agricole.
  • Sostenibilità ambientale - Autorizzazione e sostegni economici alla raccolta del legname depositato nell’alveo dei fiumi e sugli arenili.
  • Fondi per la ricerca - 9 milioni per proteggere la produzione di agrumi dalle patologie.
  • Lavoro - Misure di contrasto allo sfruttamento e al caporalato.
  • Efficienza - 30 milioni per le attività di competenza Masaf, in particolare su ricerca e sperimentazione in campo agricolo.
  • Crescita - 80 milioni per il sostegno e lo sviluppo delle imprese del settore agricolo, agroalimentare e ittico.
  • Difesa prodotti italiani - Assunzione di 300 funzionari per l’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi; più 120 Carabinieri per la tutela agroalimentare.
  • Sostegno per l’ippica - 9,4 milioni in più al Fondo per il funzionamento degli impianti ippici.

"Il mondo agricolo e agroalimentare è al centro dei nostri interventi. Vogliamo rafforzare le filiere italiane e proteggere i nostri prodotti, che sono sinonimo di eccellenza e qualità -ha dichiarato il ministro dell'Agricoltura, Francesco Lollobrigida-. Per questo abbiamo previsto tanti interventi utili che riteniamo utili” per le imprese, i giovani e l’imprenditoria femminile. In particolare “Il Fondo per la Sovranità alimentare servirà a verificare quali sono i prodotti e le filiere produttive più in difficoltà, in modo da sostenerle e rilanciarle. Anche valorizzando i prodotti che rischiano di scomparire e che, invece, sono importanti per la biodiversità, valore che dobbiamo difendere. Con i 225 milioni per l'innovazione poi potremo garantire al settore sempre maggiore efficienza attraverso la ricerca e le tecnologie. Per affrontare al meglio il progresso servono strumenti nuovi, che rendano più facili tutti i passaggi per arrivare a una produzione di qualità".


Seguici su