Comunicati
Inps: Cia e Inac, nodo pensioni agricole troppo basse
16 Marzo 2019

Necessario un impegno per modificare le attuali distorsioni del sistema pensionistico

“Le risorse finanziarie nel bilancio previdenziale dell’Inps ci sono. Il 2018 si è chiuso con un saldo positivo di 34 miliardi. La spesa pensionistica italiana, con una incidenza intorno al 12% del Pil, comprensiva dell’Irpef pagata dai pensionati, si dimostra sostenibile e al di sotto della media europea. Al nuovo commissario dell’Inps Pasquale Tridico e al sub commissario Adriano Morrone, chiediamo di fare chiarezza sul bilancio dell’Istituto, separando l’assistenza dalla previdenza”. Così, assieme agli auguri e le felicitazioni per gli importanti incarichi la Cia-Agricoltori Italiani e Inac-Istituto nazionale assistenza cittadini, inviano le proprie istanze ai nuovi vertici dell’Inps. Secondo Cia e Inac “andrà presto affrontato il nodo delle pensioni basse, in particolare quelle degli agricoltori”.

Pur apprezzando lo sforzo di correggere le distorsioni del sistema previdenziale italiano -evidenziano Cia e Inac- determinate dalla legge Fornero, bisogna evitarne di nuove con il Decreto legge numero 4 del 28 gennaio 2019, in particolare sui capitoli “quota 100” e “pensione di cittadinanza”, in discussione ora alla Camera dei Deputati.

Per questo Cia-Agricoltori Italiani e il patronato Inac hanno elaborato una proposta di emendamento al cosiddetto “decretone”, per armonizzare le pensioni basse e ad aumentare fino a 650 euro le pensioni integrate al minimo oggi di 513 euro, come previsto dalla Carta Sociale Europea. A tale misura -sottolineano Cia e Inac- è interessata la maggior parte delle pensioni agricole e di tutti quelli che, pur avendo versato i contributi previdenziali, continueranno a percepire pensioni molto al di sotto della pensione di cittadinanza.

Il nostro emendamento -ribadiscono Cia e Inac- guarda anche ai giovani e a tutti coloro che andranno in pensione nei prossimi anni, con l’istituzione di una pensione base di 650 euro a cui aggiungere la quota di pensione maturata con il calcolo contributivo.


Tags: #pensioni #agricoltori #cia #normative

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017