Comunicati
Fieragricola: OICB, con Ismea il punto su settore carne bovina e Pac
04 Marzo 2022

L'intervento del presidente Frascarelli nel convegno in collaborazione con Assalzoo

Il Presidente di Ismea, Angelo Frascarelli, è intervenuto illustrando le novità previste nella Pac 2023/2027 e come questa inciderà sugli aiuti futuri per l’allevamento del bovino da carne. Per mantenere un adeguato sostegno - è emerso dall’incontro - gli allevatori dovranno impegnarsi ad attuare principalmente misure legate alla riduzione dell’utilizzo dei farmaci e al benessere animale previsti dal Piano Strategico italiano. 

Sul tema della riduzione del farmaco è intervenuto il prof. Matteo Gianesella dell’Università degli Studi di Padova, che ha documentato il lavoro svolto dagli allevatori, evidenziando, attraverso i dati del rapporto ESVAC (European Surveillance of Veterinary Antimicrobial Consumption) dell’EMA, una riduzione del consumo dell’antibiotico veterinario del 51% in Italia negli ultimi dieci anni. Riduzione indicata anche dal terzo rapporto inter-agenzia EMA, ECDC, EFSA che pone in paragone il consumo in umana e in veterinaria (foto allegata).

“Gli obiettivi dell’imminente Pac sono ambiziosi e in parte condivisibili -ha dichiarato il presidente di OICB Matteo Boso- ma le misure non sono sufficienti né adeguate ad assicurare la sostenibilità economica delle aziende, imprescindibile a garantire la sostenibilità ambientale e incrementare i livelli produttivi nazionali, che allo stato attuale prevedono un’autosufficienza solo del 50%. E’ necessario -ha continuato Boso- puntare su ricerca, tecnologia e innovazione affinché si possa garantire competitività alle aziende italiane. E’ ora che si acquisisca una maggiore consapevolezza del ruolo degli allevatori su questo pianeta”. 

L'Organizzazione Italiana della Carne Bovina, in fase di riconoscimento, nasce dalla partecipazione di 7 grandi Organizzazioni che rappresentano l'intera filiera delle carni bovine che vanno dall'allevamento (Cia-Agricoltori Italiani, COPAGRI, CONFAGRICOLTURA), alla trasformazione (UNICEB, ASSOGRASSI), alla distribuzione (FIESA-CONFESERCENTI) e che vede tra i soci fondatori anche ASSALZOO, per difendere e sostenere in modo inclusivo l'intero settore delle carni bovine in Italia ed all'estero.


Tags: #zootecnia #allevamenti #europa #Pac

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017