27 Settembre 2022 | News

Elezioni: Anp-Cia, nuovo governo affronti crisi sociale, serve tutela anziani

#pensionati #crisi #emergenza #pensioni
Condividi

Con caro-bollette e inflazione alle stelle a rischio milioni di persone, soprattutto pensionati con assegni al minimo. Necessarie misure strutturali

L’emergenza sociale che ha colpito il Paese deve trovare priorità negli impegni del nuovo esecutivo. All’indomani delle elezioni, Anp, l’Associazione nazionale pensionati di Cia-Agricoltori Italiani, lancia un appello ai candidati eletti: la povertà in aumento, il caro-bollette, l’inflazione alle stelle che taglia il potere d’acquisto delle famiglie, sono un mix pericoloso che, se non affrontato adeguatamente, rischia di compromettere le condizioni economiche di milioni di persone, soprattutto anziane e con assegni pensionistici bassi.

I Decreti Aiuti del governo Draghi sono stati un sollievo -spiega il presidente nazionale di Anp-Cia, Alessandro Del Carlo- ma servono interventi strutturali, a partire dall’aumento delle pensioni minime, per mettere al riparo tanti anziani dalla crisi e dal disagio sociale”.

Per questo, continua Del Carlo, “bisogna fare presto a formare il nuovo governo, al quale Anp intende rappresentare i problemi veri dei pensionati, che sono stati totalmente assenti nel dibattito della campagna elettorale. Questioni fondamentali e urgenti, su cui l’Associazione continuerà a battersi, dalla richiesta di pensioni dignitose a più servizi sociali, in particolare nelle aree interne e rurali, passando per una sanità pubblica efficiente e universalista”.


Seguici su