21 Giugno 2022 | News

Contratti logistica agroalimentare: c’è il decreto da 500 milioni

#normative #agricoltura #agroalimentare #florovivaismo #infrastrutture #istituzioni #ortofrutta
Condividi

Risorse per programmi d'investimento in forme produttive più moderne e sostenibili

Firmato il decreto che istituisce lo strumento dei Contratti per la logistica agroalimentare. Il Mipaaf riserva 500 milioni di euro al fine di sostenere gli investimenti delle imprese, nell'ambito della misura PNRR "Sviluppo logistica per i settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo". 

La misura, che riserva il 40% delle risorse al finanziamento di progetti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, vuole potenziare i sistemi di logistica e stoccaggio del settore agroalimentare, anche al fine di rafforzare la competitività delle filiere, ridurre i costi ambientali ed economici e sostenere l'innovazione dei processi di produttivi.

Le risorse sono destinate a programmi per la logistica agroalimentare, a sostegno degli investimenti delle imprese per la transizione verso forme produttive più moderne e sostenibili. 

Il decreto definisce in particolare i soggetti beneficiari delle agevolazioni, le modalità di accesso e di concessione e i limiti e i casi di revoca delle agevolazioni. Potranno accedere alla misura, in forma individuale o associata, le imprese, le società cooperative, i consorzi che operano nel settore agricolo e agroalimentare, le OP, le imprese commerciali e/o industriali e/o addette alla distribuzione. Saranno selezionati e finanziati progetti di investimento in attivi materiali e immateriali per la realizzazione e l'efficientamento di strutture di stoccaggio, magazzinaggio e trasformazione, per la digitalizzazione dei processi di logistica, per la realizzazione di interventi infrastrutturali su aree produttive e snodi logistici e commerciali.

Il provvedimento sarà ora oggetto di notifica presso la Commissione europea per ottenere la necessaria autorizzazione del regime aiuti di stato, a seguito della quale potranno essere emanati i bandi.


Seguici su