Attualità
Biologico, il fattore prezzo fa da traino in Europa
12 Marzo 2019

Il rapporto della Commissione sulla crescita dell'agricoltura bio nei Paesi dell'Unione. Cina primo paese fornitore

Tra il 2010 e il 2017 si è registrato un significativo aumento della superficie agricola dedicata all'agricoltura biologica nei paesi Eu. La superficie agricola dedicata al biologico ha raggiunto il 7%, con un aumento del 70% rispetto al 2009, di cui quasi la metà è concentrata in quatto Paesi: Germania, Francia, Italia e Spagna. Questo riflette le dimensioni del mercato europeo, il secondo dopo gli USA, con quasi 34,3 miliardi di vendite al dettaglio di prodotto biologico nel 2017.

I dati sono riportati dal report sull’agricoltura biologica della Commissione Ue. Il documento è disponibile integralmente su ec.europa.eu. Secondo l’analisi della Commissione, il crescente consumo interno ai Paesi europei è complementare a un massiccio aumento dell’import. L'analisi è particolarmente importante ora che nel Parlamento italiano è in via di approvazione il disegno di legge sul biologico, che secondo Cia-Agricoltori Italiani contiene gli strumenti necessari a favorire lo sviluppo di un settore in continua crescita e dal forte impatto economico, ambientale e sociale.

La forza trainante di questa crescita è legata al prezzo, perché i prodotti sono commercializzati con una maggiorazione che arriva fino al 150%, se paragonati ai non biologici. Di contro, la resa media delle aziende agricole biologiche è inferiore dal 40% (Germania) all'85% (Italia), rispetto alle convenzionali. Queste differenze di rendimento non sono comunque costanti: nel settore del latte bio, per esempio, i volumi produttivi sono più in linea con la media delle colture convenzionali. Il report ha rilevato che la ricerca e l'innovazione contribuiscono all’evoluzione del settore e nuove efficienti pratiche biologiche stanno avendo un impatto significativo sulla resa produttiva.

Complessivamente, nel 2016 c'erano quasi 250mila aziende agricole biologiche nei Paesi Eu e il numero totale di aziende agricole bio è in aumento. Sono nati 14mila nuovi operatori tra il 2010 e il 2017, il dato è stato parzialmente ridotto da alcuni produttori biologici ritornati all'agricoltura convenzionale. Il motivo di questa riconversione è da imputare principalmente alla mancanza di domanda locale, eccesso di burocrazia, alti costi di certificazione e raccolti negativi.

Le importazioni di alimenti biologici in Ue sono arrivati a 3,4 milioni di tonnellate nel 2018. La Cina è il principale fornitore con oltre 415mila tonnellate di produzione fornite al mercato europeo, pari al 12,7% del mercato totale. Anche Ecuador, Repubblica Dominicana, Ucraina e Turchia hanno significative quote di mercato. Le importazioni costituiscono una parte importante del mercato per i prodotti biologici e aumentano la scelta dei consumatori perché spesso forniscono prodotti assenti o difficilmente coltivabili in Europa. Particolarmente significativa la domanda di frutti tropicali, spezie e frutta secca, oltre a cerali e riso bio.

La lentezza del periodo di conversione al biologico per un terreno agricolo (3 anni, circa) rappresenta l’ostacolo maggiore per ridurre il divario fra la crescita della domanda e l’attuale offerta del comparto bio. Nelle conclusioni del report, dunque, il mercato dei prodotti biologici non è ancora maturo ed è prevedibile un'ulteriore crescita sia della produzione interna che del volume delle importazioni. L’agricoltura bio è un’efficace risposta ai trend emergenti nella domanda di consumi alimentari, dal veganismo alla crescente attenzione di prodotti locali. Nei prossimi anni le innovazioni tecnologiche e digitali potranno ridurre i costi di produzione, con un impatto significativo sia per gli imprenditori agricoli che per i prezzi al consumo.


Tags: #agricoltura #biologico #consumi #europa #impresa

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017