Attualità
Fao lancia vademecum per salvaguardia biodiversità in agricoltura
15 Novembre 2019

Le nuove linee guida dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura per aiutare lo sviluppo delle varietà locali

Per garantire la diversità delle coltivazioni e la resilienza degli agricoltori alla perdita delle risorse fitogenetiche, la Fao detta le nuove linee guida, attraverso la pubblicazione delle Direttive Volontarie per la Conservazione e l'Uso Sostenibile di Specie ed Ecotipi Agricoli, un valido aiuto ai paesi nello sviluppo di piani nazionali per la conservazione di queste risorse critiche per le coltivazioni, e lanciate in occasione di un evento a margine dell'ottava sessione dell'Organo direttivo del Trattato Internazionale sulle Risorse Fitogenetiche per l'Alimentazione e l'Agricoltura.

Le varietà e gli ecotipi agricoli sono popolazioni di coltivazioni spesso geneticamente diverse, con un elevato livello di adattamento all'ambiente in cui crescono. I coltivatori indigeni le conoscono a fondo e selezionano sapientemente le loro sementi, gestendo i campi di conseguenza. La gestione dinamica delle varietà/ecotipi, compresa la loro esposizione a diversi regimi di produzione, ambienti, selezione e sistemi di conservazione e di scambio delle sementi, garantisce un serbatoio di variabilità genetica in continua evoluzione. Gli agricoltori preferiscono le qualità agronomiche o culinarie, spesso ricorrendo alle credenze popolari, molto importanti a livello locale, dando un importante contributo alla sicurezza alimentare e nutrizionale, ai mezzi di sussistenza rurali, alla lotta contro il cambiamento climatico e persino alla sopravvivenza umana.

Gli ecotipi spesso non sono stati sottoposti a procedure formali di miglioramento delle coltivazioni, tuttavia molte caratteristiche adattive delle varietà e degli ecotipi sono emerse attraverso la continua selezione dei coltivatori. Sono noti con nomi locali alle persone che li hanno sviluppati e continuano a coltivarli e a utilizzarli secondo le tradizioni, le conoscenze, le abitudini, i dialetti e le festività. Tuttavia, un gran numero di questi tipi di coltivazioni è andato perso o è stato abbandonato, il che rischia di compromettere i futuri sistemi alimentari sostenibili.

I sistemi alimentari odierni sono caratterizzati da una "sempre maggiore uniformità e varietà delle coltivazioni", ha detto Bukar Tijani, Vicedirettore Generale della Fao del Dipartimento Agricoltura e Tutela dei Consumatori. Tijani aggiunge che "per essere sostenibili, gli agricoltori devono coltivare l'insieme di colture e varietà geneticamente più diversificate che si adattano alle loro agroecologie, ai sistemi di produzione e alle preferenze dei consumatori finali". Inoltre, ha aggiunto Tijani, varietà/ecotipi locali sono la principale fonte per l'analisi comparativa nella sperimentazione di nuove varietà. Tali pratiche non solo sostengono gli usi alimentari tradizionali, ma aumentano anche la resilienza e la capacità di far fronte a malattie e parassiti e al cambiamento climatico.


Tags: #sostenibilità #agricoltura #biodiversità

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017