Attualità
Arriva l’alternativa green agli involucri di plastica in cucina
13 Marzo 2019

Si chiama Apepak ed è fatto di cotone bio e cera d’api

Il National Geographic prevede che, nel 2050, negli oceani ci sarà più plastica che pesce. Invertire la tendenza vuol dire trovare soluzioni sostenibili e rispettose dell'ambiente, a partire dalle nostre abitudini in cucina. Apepak è l'involucro naturale per il cibo, prodotto eticamente, che vuole portare l'ecologia fin nel frigorifero.

Un’idea innovativa e green, partita dalla provincia di Treviso, che sostituisce le pellicole di plastica o di alluminio e gli incarti "usa e getta" con involucri 100% naturali, composti da fibra di cotone, olio di jojoba e cera d’api.

A differenza della classica pellicola trasparente, Apepak non inquina, è traspirante e, soprattutto, può essere riutilizzato 100 volte per singolo foglio. Ad esempio per portare un panino a scuola, poi la frutta in ufficio, o anche per conservare il pane e sigillare il piatto degli avanzi.​

La realizzazione di questo “eco-materiale” arriva dalla cooperativa sociale Sonda, che impiega persone con problematiche psico-sociali di diversa natura.

Utilizzando Apepak giornalmente, si risparmiano agli oceani 9 km di plastica all’anno; si remunerano 30 minuti di lavoro di un socio svantaggiato di Sonda società cooperativa sociale onlus; si sostengono 3 giorni di lavoro delle api da miele italiane, che sono classificate tra le specie in via di estinzione; si protegge l’agricoltura di cotone biologico a filiera etica.


Tags: #sostenibilità #ambiente #api #biologico #cucina

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017