FENESTRELLE (TO)
Cia Torino: dal banco al piatto, ecco servita la filiera corta
10 Agosto 2019

Il progetto promosso dalla Camera di commercio sale in valle

Dopo il fortunatissimo esordio del 19 maggio in piazza Bodoni a Torino, Cia Agricoltori italiani domenica 25 agosto porterà il progetto “Dal banco al piatto” in trasferta, trasformando il mercato di Fenestrelle in uno spazio di incontro e assaggio dei prodotti agricoli della filiera corta, un’occasione per conoscere meglio i produttori, le loro storie e le curiosità agroalimentari locali.

Un’esperienza di degustazione realizzata in collaborazione con “La Rosa Rossa” di Fenestrelle, un ristorante che propone piatti della cucina piemontese e della tradizione valligiana, privilegiando la filiera corta, anzi, “cortissima”, dal momento che negli intenti del gestore c’è proprio quello di lavorare con i prodotti provenienti dalla stessa valle del Forte di Fenestrelle.

MERENDA SINOIRA. In particolare, al mattino un incaricato del ristorante passerà con una carriola a fare la spesa dai produttori de “La spesa in campagna” e preparerà i piatti per il pomeriggio, quando, intorno alle 17,15, al termine dello spettacolo dei balli tradizionali, il pubblico della festa verrà invitato alla “merenda sinoira” offerta da Cia e Camera di Commercio di Torino davanti al ristorante Rosa Rossa, avendo così modo di assaggiare le prelibatezze (tagliere di salumi, formaggi e miele, torta salata agli ortaggi di stagione, gnocchi di patate bicolore tipiche del territorio al Castelmagno, vino, birra…) dei contadini del mercato. Verranno effettuate delle interviste per saggiare i gusti dei consumatori, alla presenza, tra gli altri, del cuoco e del sindaco di Fenestrelle.

DAL BANCO AL PIATTO. Il progetto “Dal banco al piatto: la filiera corta si presenta attraverso i cinque sensi” è promosso dalla Camera di Commercio di Torino, in collaborazione con i mercati contadini del circuito “La spesa in campagna” di Cia Agricoltori italiani, con l’obiettivo di coinvolgere clienti e turisti in un momenti di contatto diretto nelle vie del paese, attraverso il racconto dei prodotti e informazioni sulla sostenibilità, l’educazione alimentare, la conoscenza del territorio.

Il cibo è una forma di comunicazione completa perché si racconta attraverso tutti i sensi: la vista e l’olfatto, perché si sceglie e poi si compra attirati da come si presentano i prodotti sul banco e dalla loro freschezza che spesso è trasmessa dal profumo (per esempio delle erbe aromatiche), oppure da odori golosi come nel caso del formaggio o del pane, in cui entra in gioco anche il senso dell’udito (pensiamo al suono della costa di pane croccante). E poi si arriva al gusto, che in sé contiene anche il tatto, coinvolto quando proviamo consistenze diverse.

DOMENICA 11 AGOSTO I GOFRI. Sempre a Fenestrelle, il mercato contadino di Cia Agricoltori Italiani sarà presente anche domenica 11 agosto, quando gli ospiti d’onore saranno i Gofri, le morbide cialde di pasta a base di acqua, farina e lievito, a cura dell’Associazione culturale gruppo folkloristico Bal da sabre, che le proporrà al pubblico durante il mercato.


Tags: #venditadiretta

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017