Attualità
Zucchero: Coprob contrario a intesa Ue-Mercosur
08 Luglio 2019

Settore bieticolo-saccarifero preoccupato chiede passo indetro a Parlamento Ue

L'accordo di libero scambio Ue-Mercosur mette in allarme il settore dello zucchero europeo

Scrive oggi Coprob-Cooperativa produttori bieticoli: "Apprendiamo che la Commissione europea e il Gruppo di Stati del Mercosur hanno raggiunto un’intesa per un accordo di libero scambio. Tale accordo prevede, tra i diversi elementi, la concessione di una quota d’importazione di zucchero grezzo di 180.000 tonnellate a dazio zero da implementarsi in 5 anni. Inoltre, è prevista una ulteriore quota di importazione di 10.000 tonnellate dal primo anno dell’entrata in vigore dell’accordo dal Paraguay di zuccheri speciali tra cui lo zucchero biologico. Questa intesa arriva a 20 mesi dall’implementazione della riforma dell’Ocm zucchero nella Ue che ha causato un crollo del prezzo con un trasferimento di 2,75 miliardi di euro dagli agricoltori e dai produttori di zucchero ai grandi utilizzatori nel corso degli ultimi 18 mesi". 

L'apertura verso i due principali produttori mondiali di zucchero biologico, Brasile e Paraguay, secondo Coprob rischia anche di vanificare gli sforzi di costruzione di una filiera della barbabietola biologica italiana, come riportato dal sito Agrisole, per cui Coprob chiede al nuovo Parlamento Ue di rigettare il contenuto dell'accordo e di assicurare coerenza e tutela verso gli operatori italiani ed europei.


Tags: #accordi #commercio #europa #filiera

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017