Agrichef
Festival Agrichef, il coniglio in porchetta conquista l’Umbria
27 Febbraio 2019

Tappa a Spoleto per la manifestazione di Cia-Agricoltori Italiani e Turismo Verde

I piedi nella terra, le mani in cucina, il cuore in azienda. È questo l’identikit del cuoco-imprenditore in agriturismo, protagonista del Festival degli Agrichef, evento ideato da Cia-Agricoltori Italiani e da Turismo Verde per promuovere il ruolo dell’agriturismo italiano e la figura del cuoco che, con maestria e passione, seleziona le materie prime e prepara i piatti tipici del territorio per servirli al cliente che vuole gustare l’anima gastronomica del Belpaese più autentica e casereccia.

Dove e come

Cia Umbria ha scelto l’Istituto Alberghiero di Spoleto “G. De Carolis”, eccellenza didattica della regione, per la sfida ai fornelli che si è tenuta il 26 febbraio. In giuria, con l’arduo ma piacevolissimo compito di degustare le pietanze e decretare il vincitore del contest regionale, la preside della scuola, Fiorella Sagrestani; l’assessore all’Ambiente del Comune di Spoleto, Maria Rita Zengoni; la chef perugina Francesca Taticchi di Villa Taticchi, Ristorante Nadir e Maramao Pane e Vino di Perugia; il presidente di Turismo Verde Umbria Guido Orzalesi e la food blogger Laura Patricia Barberi.

Cinque gli Agrichef che si sono sfidati a colpi di ricette tradizionali. Cuochi chiamati a esibire le proprie doti in cucina, ma soprattutto a valorizzare le tipicità locali, le antiche tradizioni, rispettando la stagionalità, e senza per questo tralasciare un tocco di originalità come firma di un’opera d’arte, come ogni piatto frutto di conoscenza delle materie prime, ispirazione e talento si può definire.

Le ricette in gara

Difficile scegliere tra le cinque specialità ideate dagli Agrichef di Cia Umbria: gli “Gnocchi Trasimeno” dell’Azienda Agricola Bittarelli, preparati con grano verna, farro e grano Senatore Cappelli, accompagnati da Fagiolina del Trasimeno e conditi con un sugo preparato con uova di regina e filetti di persico del lago. Il pesce del Trasimeno è stata anche la scelta dell’Agriturismo Poderaccio Alto di Paciano, che ha preparato filetto di persico e gamberi in crosta di farro, su un letto di crema di cicerchie, zafferano e rape del Trasimeno. Profumi intensi e un connubio di sapori agrodolci per l’azienda Agrileisuretime di Spoleto, che ha servito un elaborato coniglio in porchetta, con un cuore di tartufo, condito con miele di castagno e un raffinato tortino di patate. La grande tradizione umbra del piccione in salmì è stata la scelta dell’Agricola Pomonte di Orvieto, mentre l’Agriturismo La Ciriola a Piediluco ha presentato alla giuria un piatto di “Ciriole alla ternana”, tipica pasta tirata a mano con pomodoro nostrano, aglio e maggiorana. La semplice bontà di un primo piatto, a tutto gusto, che non delude mai.

Il vincitore

A conquistare la giuria è stato però il coniglio in porchetta dell’azienda Agrileisuretime. Secondo i giurati è stato questo il piatto che più ha rappresentato la regione Umbria. Tanto gusto, ma anche una presentazione d’effetto, curata nei dettagli e uno storytelling aziendale che ha catturato il pubblico dei giovani chef dell’Alberghiero presenti all’evento. L’azienda e l’agrichef parteciperanno ora al contest nazionale, che si terrà il prossimo aprile alla scuola alberghiera di Amatrice, gareggiando contro i rappresentanti delle altre regioni italiane, fino ad eleggere il piatto che più identifica l’Italia rurale e la cultura contadina, attraverso i sapori del territorio.

Nel suo impegno di promozione dell’agri-cultura, la Cia Umbria crede fermamente che gli studenti della scuola possano essere i futuri ambasciatori del sapere e del gusto enogastronomico locale nel mondo. Inoltre, la scelta dello Spoletino come location si sposa con un altro obiettivo di Cia Umbria: il sostegno alle aziende agricole e al tessuto sociale colpito dal terremoto del 2016. Cia-Agricoltori Italiani è, infatti, già in prima linea nel sostegno alle aree terremotate con il progetto “I prodotti dell’Appennino”, realizzato in collaborazione con la JP Morgan Chase Foundation e Amazon.


Tags: #cucina #agrichef #agriturismo #prodottitipici

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017