07 Settembre 2023 | News

Decreto Alluvioni: Inac-Cia, stop ai versamenti dei contributi agricoli

#assistenza #agricoltori #agricoltura #emergenza #istituzioni #normative #territorio
Condividi

Il Patronato a supporto delle imprese. Per presentare domanda, tempo fino al 30 settembre

Lo scorso 31 luglio l’Inps ha comunicato alcune novità in merito allo stop sui versamenti dei contribuiti agricoli (messaggio n. 3035). Inac, l’Istituto nazionale di assistenza ai cittadini di Cia-Agricoltori Italiani rinnova il suo impegno a supporto di imprese e autonomi nella compilazione della domanda da presentare entro il 30 settembre prossimo.

Nel dettaglio, Inac-Cia, ricorda che la misura riguarda i datori di lavoro e gli autonomi che sono stati interessati dagli eventi alluvionali, come disposto dal dl del primo giugno. Si specificano, quindi, le disposizioni contenute nel decreto Alluvioni, licenziato in seguito al dramma che hanno colpito l'Emilia-Romagna in particolare, e che comprende anche la Toscana e le Marche, a partire dal primo maggio scorso.

Il Patronato invita a rivolgersi agli uffici Cia preposti dove operatori competenti sono a disposizione per dare informazioni e seguire la compilazione della domanda.

Si riportano a seguire gli ultimi chiarimenti comunicati dall’Inps.

DISPOSIZIONI INPS PER LO STOP AI VERSAMENTI AGRICOLI - Con la Circolare del 20 luglio, l'Inps stabiliva la procedura di presentazione delle richieste di accesso allo stop ai contributi agricoli a favore dei Comuni colpiti dall’alluvione. I soggetti beneficiari avrebbero dovuto presentare richiesta – dal 1° settembre 2023 al 30 settembre 2023 – accedendo ai servizi “Cassetto previdenziale per aziende agricole” e “Cassetto previdenziale per agricoltori autonomi”, all’interno della sezione “Domande Telematiche”.

COME INVIARE LE RICHIESTE DI CONGELAMENTO DEI CONTRIBUTI AGRICOLI - Il Messaggio dell’Inps datato al 31 agosto conferma che le richieste dovranno sempre essere presentate dal 1° al 30 settembre 2023, ma dispone la modifica delle modalità di invio delle richieste. Con il nuovo avviso dell’Inps, si annuncia innanzitutto che l’istanza di sospensione per lo stop ai contributi agricoli è denominata “Sosp. eventi alluvionali 1° Maggio 2023 Emilia-Romagna”.

Nello specifico però, le modifiche più rilevanti riguardano le nuove procedure da seguire per la richiesta, che sono: per i datori di lavoro agricolo che assumono manodopera, l’istanza sarà disponibile nel nuovo “Cassetto previdenziale del contribuente”, sezione “Telematizzazione” > “Crea istanza AG”; per i lavoratori agricoli autonomi, si dovrà accedere invece al “Cassetto previdenziale per Agricoltori Autonomi”, sezione “Comunicazione bidirezionale” > “Invio comunicazione”.

Si ricorda che la sospensione del versamento dei contributi agricoli riguarda in questo caso: i contributi previdenziali e assistenziali dovuti dalle aziende assuntrici di manodopera, con riferimento ai versamenti relativi al 4° trimestre 2022, con scadenza fissata al 16 giugno 2023; i contributi dovuti dai lavoratori agricoli autonomi e dai concedenti a piccola colonia e a compartecipazione familiare, con riferimento ai versamenti legati alla 1° rata 2023, cui scadenza era al 16 luglio 2023.


Seguici su