Attualità
Cimice asiatica: Bellanova a Ue, errore mancata autorizzazione chlorpyrifos
09 Dicembre 2019

Serve deroga nazionale per tutela dei nostri agricoltori

Il flagello della cimice asiatica rischia di affossare il settore ortofrutticolo nazionale. Migliaia di aziende agricole minacciano di estirpare i frutteti, dove le perdite vanno dal 40 al 100% della produzione, se non si troveranno soluzioni efficaci. Ecco perché, denuncia la ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova, “la mancata autorizzazione all’utilizzo del chlorpyrifos-methyl, al momento l’unico rimedio contro la cimice asiatica, è un grave errore dell’Ue”.

In questi mesi, si legge in una nota ufficiale del Mipaaf, la ministra si è fatta portavoce delle esigenze del sistema produttivo italiano del Centro-Nord, gravemente colpito dall'emergenza.

“So bene -afferma Bellanova- come, per i nostri produttori e per l’intera filiera, sia importante disporre di efficaci mezzi di difesa fitosanitaria per il controllo dell’emergenza, almeno fino a quando non saranno disponibili misure alternative. Per questo serve con urgenza una deroga nazionale, sulla quale dovremo lavorare con il ministro della Salute, Roberto Speranza. La cimice asiatica è un’emergenza europea, connessa com’è alla crisi climatica, per questo all’Europa chiediamo uno sforzo e siamo già impegnati con i nostri uffici, per negoziare una deroga con Bruxelles”.


Tags: #emergenza #europa #fitosanitario #malattie #ortofrutta

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017