22 Giugno 2023 | dal Territorio

Produzioni vivaistiche tra qualità e sostenibilità. Convegno Donne in Campo-Cia Calabria

#florovivaismo #qualità #sostenibilità
Condividi

Evento in collaborazione con Cia Calabria Centro e Associazione Florovivaisti Italiani

Il 22 giugno alle 15:30, presso la sala conferenze del Grand Hotel Lamezia a Lamezia Terme si terrà un atteso convegno dal titolo “Le produzioni vivaistiche tra qualità e sostenibilità”. Si tratta di un appuntamento condiviso da associazioni del territorio, della regione e a livello nazionale e tratterà di tematiche con risvolti comunitari.

L’idea parte da un progetto finanziato nell’ambito della misura 16 del PSR Calabria 2014-2020, con l’obiettivo di favorire l’innovazione di processo e di prodotto nella filiera agrumicola calabrese. Il progetto “Innovazione nella filiera Agrumicola: Competitività e sostenibilità delle produzioni agrumicole Calabresi” (IFAC), coinvolge 31 partner, tra cui Enti di ricerca, associazioni di categoria, cooperative, produttori e vivaisti, a riprova di una crescente esigenza di interazione tra i diversi attori della filiera agrumicola calabrese. Capofila del progetto è l’associazione Donne in Campo-Cia Calabria.

A questa si affiancano Cia-Agricoltori Italiani Calabria Centro e l’Associazione Florovivaisti italiani, mettendo a sistema il bisogno di trattare tematiche inerenti alla qualità e alla sostenibilità per informare e formare gli operatori del settore e per dare luce ad un importante comparto che è quello del vivaismo da produzione.

Il vivaismo da produzione è un importante macrosettore del florovivaismo e della riproduzione dei vegetali. È il punto di partenza delle filiere agroalimentari e per continuare a fornire piante alle produzioni agricole, necessita di supporto dalle istituzioni e dalla politica.
In un contesto in rapida evoluzione come quello attuale, il primato italiano per le produzioni da impianto si confronta oggi con novità normative importanti, tra cui, la riduzione dei principi attivi e standard di garanzia fitosanitaria sempre più elevati, in un accresciuto contesto di fitopatologie emergenti.

Al centro dell’incontro la volontà di creare prospettive e soluzioni e quali strumenti sono disponibili per continuare a fare produzioni di qualità, sempre nel solco della sostenibilità.

Con illustri relatori dei maggiori centri di ricerca ed esperti, si affronteranno i temi dell'uso sostenibile dei fitofarmaci (SUR), delle Tecnologie di Evoluzione Assistita (TEA), del Biocontrollo e della Ricerca.

È stata scelta Lamezia Terme per ospitare questo convegno perché è un polo di eccellenza per la produzione vivaistiche italiane: a Lamezia si produce oltre il 90% delle piante di agrumi certificate, livello di qualità più alto in Europa ed è sede di aziende che hanno investito in tecnologia e innovazione.

La volontà è quella di mostrare all’opinione pubblica, ma soprattutto al mondo della politica, il ruolo strategico di questo macrosettore del florovivaismo, perché possa essere riconosciuto e valorizzato, anche in vista del decreto legge sul florovivaismo, che è in divenire.

Ai partecipanti in presenza iscritti all'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali saranno rilasciati i CFP ai sensi del Regolamento CONAF. Ai partecipanti in presenza iscritti al Collegio dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati saranno rilasciati i CFP ai sensi del Regolamento CNPA.

È possibile seguire l’evento in streaming sul canale youtube dei Florovivaisti italiani al link https://www.youtube.com/live/NubtsbyZqdk?feature=share

 

 

 

 


Seguici su