Villa Castelnuovo

13 febbraio 2015
Villa Castelnuovo
 
La Sede della Cia
Villa Castelnuovo
L'attuale sede della Cia, Confederazione italiana agricoltori, è stata costruita nel 1927, in stile definito "barocchetto liberty", si trova a pochi passi dalla centralissima piazza del Popolo sulla via Flaminia e più precisamente sul versante della cosiddetta "Montagnola". Alle sue spalle, in alto Villa Ruffo e a sinistra Villa Strohl Fern. La costruzione, eseguita su commissione del Conte di Castelnuovo, da cui prende il nome Villa Castelnuovo, è in via Mariano Fortuny, 20 nei pressi dello studio del pittore spagnolo Marià Fortuny y Carbò, (Reus, 11 giugno 1838 – Roma, 21 novembre 1874), oggi sede dell'Ordine dei Notai di Roma e dell'Accademia Filarmonica Romana, la Casina Vagnuzzi.
Fino alla fine dell'Ottocento questa stradina si chiamava "Via degli Omnibus" (rotabili per marcia ordinaria a trazione animale) e poco più avanti c'era la fabbrica della carrozze, entrambi costruiti da Candido Valli che, agli inizi degli anni venti, iniziò i lavori di bonifica e costruzione di diverse abitazioni signorili utilizzando mattoni di argilla e tufo, materiali che si estraevano direttamente sul luogo. In questa zona, infatti, erano molte le grotte scavate nella "montagnola" di tufo dove i vari artigiani della zona lavoravano i loro manufatti e i contadini utilizzavano come deposito per il vino, il fieno e come stalle per gli animali; non solo, spesso erano abitazioni di fortuna per famiglie in difficoltà. Per questo motivo, la stradina che attualmente delimita la sede della Cia e la Facoltà di Architettura dell'Università La Sapienza, dove un tempo sorgeva la Società anonima Ghiacciaia romana, prese anche il nome di "Vicolo delle Grotte".
Villa Castelnuovo, nel frattempo passata in proprietà alla famiglia Berti, venne acquistata nel 1979 dall'allora Confederazione italiana Coltivatori. Cinque piani ed una soprelevazione a torretta, abbellita da terrazze da cui si domina uno straordinario panorama, e da un giardino pensile, ricco di alberi da frutta che delimitano una piscina dove fanno abitualmente sosta uccelli migratori. Non mancano scoiattoli che spesso scendono da Villa Borghese. La sede si è da poco arricchita, sfruttando alcuni locali posti al pianterreno, con entrata indipendente, di un Auditorium, dedicato a Giuseppe Avolio lo storico Presidente della Confederazione, dotato dei più innovativi mezzi di audio trasmissione.
il Territorio come Destino
Nuova agricoltura news
Bandiera verde
La spesa in campagna
Turismo verde