L'Assemblea di Turismo Verde-Cia il 22 febbraio a Spoleto

14 febbraio 2017
L'Assemblea di Turismo Verde-Cia il 22 febbraio a Spoleto
 

Crollo di presenze nelle regioni colpite dal sisma, con cali fino al 50% anche nelle aree lontane dall'epicentro. Dall'agriturismo un esempio di "resistenza" per la rinascita del Centro Italia. Interverranno, tra gli altri, il viceministro allo Sviluppo economico Bellanova; il presidente della Cia Scanavino e il presidente di Turismo Verde Giulio Sparascio.

La rinascita dell'Appennino passa anche per l'agriturismo che, malgrado il terremoto, resiste e investe sul territorio. Questo il messaggio che vuole lanciare Turismo Verde-Cia in occasione della sua Assemblea nazionale, che si terrà mercoledì 22 febbraio a Spoleto, in provincia di Perugia, alle ore 10:30 presso l'agriturismo "Il Baio" in località Camporoppolo. Lo slogan è chiaro: "Agriturismo presidio del territorio, pilastro per la ricostruzione".  

Il sisma, infatti, non ha provocato solo danni strutturali enormi ad abitazioni, edifici pubblici e attività produttive; altrettanto drammatici sono i danni indiretti, come il crollo verticale dei turisti anche nelle aree molto lontane dal cratere, con prenotazioni e flussi diminuiti fino al 50%. Ma nonostante le difficoltà, gli agriturismi resistono in aree in cui la vocazione rurale è fortissima. In totale -tra Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio- gli agriturismi sono 3.852: tantissime strutture ricettive agricole che continuano a lavorare e a impegnarsi per permettere al Centro Italia di ripartire.

All'Assemblea nazionale di Turismo Verde-Cia interverranno il viceministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova e l'assessore regionale all'Agricoltura, Cultura e Ambiente Fernanda Cecchini. Dopo i saluti del presidente della Cia Umbria Domenico Brugnoni e del sindaco di Spoleto Fabrizio Cardarelli, ci sarà la relazione del presidente nazionale di Turismo Verde Giulio Sparascio e poi la presentazione del nuovo portale dell'associazione con il vicepresidente di Turismo Verde Mario Grillo.

Le conclusioni dell'Assemblea saranno affidate al presidente nazionale della Cia Dino Scanavino.