Cia Ferrara: un'altra casa mobile consegnata a un agriturismo colpito dal sisma

16 febbraio 2017
Cia Ferrara: un'altra casa mobile consegnata a un agriturismo colpito dal sisma
 

L'associazione ha finora consegnato unità abitative mobili e contributi di solidarietà per un valore di 25mila euro grazie alla generosità delle aziende agricole associate e delle aziende del territorio.

Continua la solidarietà di Cia – Agricoltori Italiani Ferrara nei confronti delle terre colpite dal sisma in Centro Italia. Questa volta la destinazione è Capitignano - una cittadina di poco più di seicento abitanti nel cuore dell'Abruzzo in provincia dell'Aquila - un altro territorio messo duramente alla prova dallo sciame sismico, dove le aziende agricole faticano a riprendere regolarmente la loro attività. Obiettivo del viaggio di Stefano Calderoni, presidente provinciale Cia, Gianfranco Tomasoni, allevatore Cia, Massimo Piva, vicepresidente Cia Ferrara, Sergio vassalli, coordinatore dei Giovani Agricoltori Cia (Agia) la consegna di un'unità abitativa mobile all'agriturismo "La Canestra" donata da Cia Ferrara. Negli ultimi mesi l'associazione ha donato alle popolazioni colpite dal sisma unità mobili e contributi di solidarietà per un valore superiore a venticinquemila euro, grazie agli agricoltori, alle aziende del territorio e ai cittadini. I fondi sono stati raccolti grazie al Kit Amatriciana Solidale, proposto nelle piazze di Ferrara lo scorso autunno e l'evento La Terra nel cuore, che si è svolto lo scorso 9 dicembre a Portomaggiore.

"Le nostre sono iniziative di agricoltori per agricoltori, di un territorio per il bene di altri territori in forte difficoltà -ha commentato Gianfranco Tomasoni, allevatore Cia che si è speso fin da subito in prima persona per sostenere gli allevatori del centro Italia- che hanno bisogno di aiuti concreti e di sentire che l'intero settore agricolo si sta muovendo per non lasciarli soli. Davanti a stalle e aziende inagibili, agricoltori e allevatori costretti a trovare soluzioni abitative precarie pur di non abbandonare la propria azienda, non potevamo stare con le mani in mano. Anche a livello regionale e nazionale sono state davvero tante le azioni si solidarietà, non ultima quella che ha recentemente portato gli agricoltori Cia a consegnare balloni di fieno agli allevatori. Il nostro impegno per la solidarietà continuerà naturalmente anche nei prossimi mesi".

il Territorio come Destino
Nuova agricoltura news
Bandiera verde
La spesa in campagna
Turismo verde