Agia Basilicata: raccogliamo invito arcivescovo di Potenza a tornare sui campi

13 febbraio 2017
Agia Basilicata: raccogliamo invito arcivescovo di Potenza a tornare sui campi
 

"L'invito che Monsignor Ligorio, arcivescovo di Potenza, rivolge ai giovani da Napoli dal convegno ‘Chiesa e lavoro' a trovare il lavoro nei campi rimotivando le giovani generazioni al ritorno alla coltivazione della terra e a impiantare nuove colture è un forte e solenne incoraggiamento a proseguire nella nostra attività perché il ricambio generazionale in agricoltura è un passaggio cruciale per l'agricoltura lucana". A sostenerlo è il presidente dell'Agia-Cia Basilicata Rudy Marranchelli, per il quale l'erogazione di 12 milioni di euro a favore di 183 nuovi imprenditori under 40, disposta dal Dipartimento Agricoltura dell'assessore Braia, è un importante passo in questa direzione.

Lo scarso ricambio generazionale nella nostra regione è dovuto innanzitutto all'alto costo della terra che, specie nel Metapontino, può raggiungere anche i 17-22mila euro ad ettaro, dagli alti costi di avviamento, dalla scarsa immagine sociale dell'attività agricola, dalla carenza di formazione e di servizi di consulenza adeguati. Il Progetto Agricoltura, futuro giovane predisposto dall'Agia sulla base delle parole d'ordine Passione, Amore, Energia per una nuova stagione dell'agricoltura lucana -sottolinea la nota- contiene proposte semplici e concrete in grado di tradurre in pratica l'incoraggiamento di Monsignor Ligorio: un'agenzia per il riordino fondiario per facilitare l'accesso alla proprietà della terra; la costituzione di società miste giovani e anziani, società in cui l'anziano proprietario, titolare dell'azienda, entra in società con il giovane; misure per facilitare nuove imprese agricole, attraverso l'accesso al credito e al mercato, la semplificazione normativa, la fiscalità agevolata, il supporto alla gestione. "Per questo -prosegue il presidente dell'Agia-Cia- puntiamo a seguire l'esperienza della Regione Toscana che ha costituito la ‘Banca della Terra', una sorta di pubblico registro a cui i giovani agricoltori potranno fare riferimento per affittare o comprare un terreno. Le aziende agricole con giovani al di sotto dei 29 anni (secondo dati rielaborati dall'indagine Infoimprese-Unioncamere) sono meno di un migliaio, di cui circa 600 in provincia di Potenza e 400 nel Materano, e rappresentano una quota superiore al 25 per cento del complesso di imprese giovanili".

"E', pertanto, necessario -continua Marranchelli- garantire ai giovani adeguati strumenti economici di ingresso e di competitività e misure di semplificazione e senza interventi per il finanziamento delle azioni di sostegno all'imprenditoria giovanile in agricoltura poiché con la concessione di mutui a tasso zero sarà sempre più difficile per un giovane diventare imprenditore agricolo. Non ci resta che sperare nel nuovo Psr 2014-2020 e rilanciare il pacchetto integrato giovani in agricoltura che contenga":

• norme Ue per l'incremento dell'aiuto ai giovani per l'acquisto di terreni;

• misure del Psr per l'affiancamento e/o il passaggio di proprietà dei terreni dagli imprenditori over 65 ai giovani agricoltori;

• impedire che i terreni agricoli che hanno beneficiato della Pac possano aver una destinazione diversa da quella agricola per almeno dieci anni;

• modificare i regolamenti attuativi di Ismea, relativi al "subentro" e al "primo insediamento" rendendoli complementari con i Psr;

• istituire il "tutoraggio" a favore del giovane che subentra nella conduzione ad un over 65.

"Per determinare le condizioni di una nuova stagione dell'agricoltura lucana -conclude il presidente Marranchelli ringraziando Monsignor Ligorio- abbiamo bisogno oltre alla Banca per la terra la costituzione di società miste giovani e anziani, società in cui l'anziano proprietario, titolare dell'azienda, entra in società con il giovane, misure per facilitare nuove imprese agricole attraverso l'accesso al credito e al mercato, la semplificazione normativa, la fiscalità agevolata, il supporto alla gestione".

 

 

il Territorio come Destino
Nuova agricoltura news
Non ci sono notizie con questa categoria
Bandiera verde
La spesa in campagna
Turismo verde