"Pensioni dignitose per gli agricoltori italiani", il 7 luglio a Torino l'iniziativa di Cia e Inac

04 luglio 2017
 

Gli assegni pensionistici per i lavoratori della terra sono i più bassi d'Europa e frenano il ricambio generazionale. I lavori al Consiglio Regionale del Piemonte con Damiano, Ferrero, Scanavino e Barile.

"Pensioni dignitose per gli agricoltori italiani". Questo lo slogan dell'iniziativa che la Cia-Agricoltori Italiani organizza con il suo Patronato, l'Inac, venerdì 7 luglio a Torino, nella Sala Viglione del Consiglio regionale del Piemonte, alle ore 10:15.

Gli assegni pensionistici italiani per chi ha lavorato nei campi sono i più bassi d'Europa, con una media largamente al di sotto dei 500 euro al mese. Una situazione che molto spesso spinge i produttori a continuare l'attività, frenando il turn-over in agricoltura.

Il convegno di Cia e Inac nasce proprio dall'esigenza di trovare soluzioni al progressivo impoverimento delle pensioni di Coltivatori diretti e Imprenditori agricoli professionali, ma anche per discutere di ricambio generazionale e mobilità fondiaria.

I lavori saranno aperti da Lodovico Actis Perinetto, presidente Cia Piemonte. Interverranno Antonio Barile, presidente Patronato Inac e responsabile Politiche sociali Cia; Giorgio Ferrero, assessore regionale all'Agricoltura; Cesare Damiano, presidente commissione Lavoro della Camera; Giuseppe Baldino, direttore Inps Piemonte. Le conclusioni saranno affidate al presidente nazionale della Cia, Dino Scanavino.