A Catania il punto sugli agrumi. Domani il convegno sul settore "in attesa del Piano nazionale"

23 febbraio 2017
A Catania il punto sugli agrumi. Domani il convegno sul settore
 

L'appuntamento organizzato da Cia, Confagricoltura e Copagri con i presidenti Scanavino, Guidi e Verrascina.

Il comparto agrumicolo è importante sia da un punto di vista economico sia sociale e interessa circa 80.000 aziende e 130.000 ettari di superfici investite. Fornisce prodotti di qualità e dall'elevato valore nutrizionale, molto spesso espressione tipica dei territori, garantisce reddito e occupazione nelle regioni meridionali.

Per fare il punto sull'agrumicoltura nazionale, proprio nella regione dove si concentra il 57% della produzione italiana, domani 24 febbraio Cia, Confagricoltura e Copagri promuovono insieme a Catania l'incontro "Agrumi, analisi del settore e strategie future: In attesa del Piano nazionale", che si terrà al Romano Palace Hotel alle ore 15.

Dopo l'introduzione del presidente nazionale di Confagricoltura Mario Guidi e la relazione a cura di Mario Schiano lo Moriello dell'Ismea "La filiera agrumicola italiana nel contesto competitivo globale", ci saranno gli interventi del presidente nazionale di Copagri Franco Verrascina e del sottosegretario alle Politiche agricole Giuseppe Castiglione, nonché dei rappresentanti politici e istituzionali delle Regioni e dei rappresentanti del territorio delle organizzazioni agricole.

Chiuderà i lavori il presidente nazionale della Cia Dino Scanavino.

Sono stati invitati a partecipare gli eurodeputati: Michela Giuffrida, Ignazio Corrao, Paolo De Castro, Giovanni La Via, Salvo Pogliese.