Una nuova sede per la Cia di Foligno

21 febbraio 2017
Una nuova sede per la Cia di Foligno
 

Domani l'inaugurazione alla presenza del presidente nazionale Dino Scanavino.

Una nuova e moderna sede per la Cia, situata in una zona di recente espansione, vicinissima all'uscita "Sant'Eraclio" della superstrada Foligno-Spoleto, fornita di parcheggi gratuiti per favorire un afflusso senza problemi dei tanti -agricoltori, pensionati, cittadini utenti dei servizi fiscali e di patronato- che quotidianamente usufruiscono di professionalità altamente qualificate.

I nuovi uffici, siti a Sant'Eraclio di Foligno, in via delle Industrie, 60, saranno inaugurati mercoledì 22 febbraio, alle ore 16,00, dal presidente nazionale della Cia-Agricoltori italiani Dino Scanavino alla presenza del presidente regionale della Cia Domenico Brugnoni, del presidente della Cia di Foligno Massimo Sisani, della responsabile Rapporti con le associazioni di Hera Comm Roberta Pé e di tanti amministratori locali e regionali. "Con l'apertura della nuova sede -ha dichiarato il presidente Brugnoni- abbiamo voluto rispondere alle pressanti esigenze dei nostri associati che hanno bisogno non solo di servizi, ma anche di competenze e consulenze specifiche e personalizzate che richiedono un contatto costante con tecnici ed esperti. Presso gli uffici Cia di Foligno, si potranno trovare risposte e opportunità per l'accesso ai contributi comunitari Pac e Psr, per la sicurezza nei luoghi di lavoro e alimentare, per l'assistenza fiscale, tributaria, previdenziale e sociale, per il risparmio energetico.

Fra queste, si segnala il servizio fornito da Hera Comm, per la vendita di luce e gas. Grazie alla consolidata esperienza, acquisita attraverso il rapporto pluriennale con oltre 2 milioni di clienti, la società commerciale del gruppo Hera risponderà in modo puntuale alle esigenze degli associati sui temi energetici. Per gli associati Cia, in particolare, è stato definito un portafoglio di offerte, con piani di fornitura personalizzata adatti alle esigenze "energetiche" di agriturismi, viticoltori, olivicoltori, tabacchicoltori etc., garantendo particolari bonus economici.

L'ufficio di Foligno sarà il collettore, quindi, di importanti professionalità e competenze, per rispondere alla nuove sfide con una progettualità innovativa capace di utilizzare al meglio le tante risorse messe a disposizione anche dai fondi strutturali europei.