Attualità
Nasce “Monge”, la banana con la buccia commestibile
14 Maggio 2018

Frutto di ricerca giapponese, è dolcissima, coltivata senza pesticidi e più nutriente rispetto alla tradizionale

Una banana frutto della tecnica Freeze Thaw Awakening che prevede congelamento, scongelamento e risveglio del banano. A pensarci e lavorarci, ricercatori giapponesi che oggi sono arrivati a proporre Monge, questo il nome, come banana di cui sarà commestibile anche la buccia.

Dal sapore dolcissimo -come spiega Ansa Terra&Gusto- la crio-banana viene coltivata senza l'uso di pesticidi, è più nutriente rispetto al frutto 'tradizionale' e anche più piccola, 18 grammi di media contro i 24,8 grammi di media. Contiene molto più zucchero con un retrogusto tropicale simile a quello dell'ananas. E' stata sviluppata partendo dalla varietà Gros Michel, coltivata in tutto il mondo fino a 50 anni fa, caratterizzata da un alto tasso di triptofano, vitamina B6, zinco e magnesio.

L'azienda giapponese coltiva le piante congelate a -60 °C, poi le ripianta in ambienti in cui sono esposte ad una temperatura di 27 °C; uno sbalzo che consente ai banani di crescere più velocemente, offrendo un frutto dalla buccia molto morbida, dolce e sottilissima. Per ora il frutto è disponibile solamente nei negozi della prefettura di Okayama al prezzo di 5-6 dollari, ma l'azienda punta a venderla prima in tutto il Giappone.

 


Tags: #ortofrutta #agricoltura

Mondo CIA

Copyright © 2017 Cia, All Rights Reserved. Cia-Agricoltori Italiani. Via Mariano Fortuny, 20 - 00196 Roma tel. 06 326871 cf: 80213630587 - Created by Web Agency Interact SpA 2017