"Pane Quotidiano". All'Auditorium della Cia la Fondazione Nilde Iotti s'interroga su cibo, terra e spreco

03 marzo 2017
 

Il direttore nazionale Rossana Zambelli interviene al convegno ricordando il ruolo cruciale della donna nell'agricoltura.

"Pane quotidiano" è il convegno promosso dalla Fondazione Nilde Iotti che si è tenuto presso l'Auditorium "Giuseppe Avolio" della Cia-Agricoltori Italiani.

Cibo, identità, terra, spreco, questi i quattro focus attorno ai quali si sono articolati gli interventi dei relatori. Nella sezione dedicata alla terra ha preso la parola il direttore nazionale Rossana Zambelli che, dopo aver fornito una descrizione sulla situazione del settore ricordando come il suolo sia un bene e una risorsa preziosa,  ha sottolineato il ruolo cruciale che la donna svolge nell'agricoltura. "L'attività agricola oltre che produrre crea fertilità, quindi è opportuno facilitare l'accesso alla terra soprattutto alle donne e alle nuove generazioni".

Sul palco si sono alternate le parlamentari Susanna Cenni e Maria Chiara Gadda; la vicepresidente di Slow Food Italia Cinzia Scaffidi; la ricercatrice del CREA Catia Zumpano; la funzionaria della FAO Ilaria Sisto. Un'iniziativa  per discutere di sicurezza e sovranità alimentare, accesso alla terra e sostenibilità, superamento delle discriminazioni di genere, in particolare nell'agricoltura delle zone meno sviluppate. In una prospettiva di sviluppo che guardi al benessere, alla solidarietà e all'uguaglianza.