LORENZO BONELLI
Az. agricola "La frutta di Lorenzo" Emilia Romagna

LORENZO BONELLI

Lorenzo Bonelli è un giovane e brillante imprenditore agricolo della provincia di Modena. Ha 22 anni e vive a Concordia sulla Secchia. Dopo aver frequentato la scuola agraria di Finale Emilia ed essersi impegnato in diverse esperienze lavorative, nel 2010 decide di diventare imprenditore agricolo nell'azienda del nonno dove da bambino trascorreva l'estate a giocare ed aiutare nei campi. Ha sempre amato la natura e i suoi tempi, così grazie ai contributi europei per i giovani agricoltori decide di riammodernare l'azienda e di acquistare nuovi macchinari e nuovi frutteti. Solo Lorenzo ha seguito le orme del nonno: la madre è parrucchiera, il padre ha uno studio fotografico e il fratello aiuta i genitori nelle loro attività.

Il terreno della sua azienda è infatti coltivato per un terzo a pereto e il resto a seminativo. Sin dall'inizio Lorenzo decide di puntare sul fruttato, dotando l'azienda di nuovi impianti di fertirrigazione e reti antigrandine: l'obiettivo è di produrre le varietà di pere storicamente coltivate nella zona: Abate, William, Conference, affiancandole ha una più moderna varietà a maturazione estiva chiamata Carmen.

L'azienda è gestita in modo famigliare e, grazie alla passione, all'attenzione e alla scrupolosità che mette in tutti i processi la raccolta, la conservazione la trasformazione comincia ad avere un buon successo. Per ora le pere vengono commercializzate dalla cooperativa di zona, ma Lorenzo sta pensando di ampliare l'azienda e occuparsi personalmente della trasformazione e della vendita. Attualmente trasforma i suoi prodotti in modo amatoriale: grappe, confetture, liquori con l'obiettivo di poter, un domani, sviluppare una rete di vendita. L' insediamento in azienda non è stato facile poiché ha coinciso con il terremoto del 2012 che ha provocato notevoli danni all' abitazione rurale e al rustico adibito agli attrezzi e alla terra che si è letteralmente liquefatta creando ristagni idrici che hanno compromesso le normali lavorazioni nel frutteto e molti disagi all' attività.

Coltivare pere richiede conoscenze specifiche e mezzi tecnici specializzati, attenzione particolare va nella potatura e nel corretto controllo delle avversità: per questo Lorenzo adotta la lotta integrata avanzata, ossia, una pratica di difesa delle colture che prevede una drastica riduzione dell'uso di fitofarmaci mettendo in atto diversi accorgimenti quali il ricorso ad insetti utili, la lotta agli insetti dannosi tramite la confusione sessuale, l'utilizzo di sostanze che possono essere facilmente denaturate dall‘azione biochimica del terreno e dell'aria, la lotta agli insetti dannosi tramite l' inserimento di antagonisti. Attraverso queste accortezze Lorenzo ottiene pere di qualità ed elevata genuinità. Per diversificare l'attività ha cominciato a coltivare un piccolo frutteto di ciliegie di varietà a maturazione scalare, con la novità del portainnesto nanizzato che garantisce un'entrata in produzione veloce, una facile gestione e raccolta. Lorenzo sta infine sperimentando la coltivazione di pesche, nettarine, albicocche in piccola scala.