Indietro

Al via la terza edizione del Festival dell'agriturismo italiano con gli Agrichef della Cia

Al via la terza edizione del Festival dell'agriturismo italiano con gli Agrichef della Cia

05 maggio 2017
Al via la terza edizione del Festival dell'agriturismo italiano con gli Agrichef della Cia
 

Il primo appuntamento ieri a Cittareale, in provincia di Rieti, nell'Agriturismo Lu Ceppe: un'occasione per gustare piatti tipici della tradizione contadina e un invito esplicito a cittadini e turisti a tornare nelle zone colpite dal terremoto, favorendo così la ripresa dell'economia del territorio.

Sono tornati gli Agrichef con l'apertura della terza edizione del Festival dell'Agriturismo Italiano promosso da Cia-Agricoltori Italiani e Turismo Verde. Anche quest'anno, fino a novembre, tante aziende agrituristiche associate sul territorio ospiteranno altrettanti cuochi agricoli provenienti da tutte le regioni per dare vita, assieme, a menù e degustazioni per gli appassionati della cucina secondo campagna.

Ieri è andata in scena la prima contaminazione culinaria, tra Lazio e Abruzzo: l'agriturismo Lu Ceppe di Cittareale (Rieti) ha ospitato l'Agrichef dell'azienda Sapori di Bea di Abateggio (Pescara). E la scelta della località non è stata casuale, perché questa nuova edizione del Festival è volutamente caratterizzata da un palinsesto che prevede l'apertura e la chiusura nei territori colpiti dal terremoto. Una decisione precisa, un esplicito invito a cittadini e turisti a tornare in Centro Italia, anche per degustare i prodotti tipici e di qualità e favorire così la ripresa dell'economia territoriale, partendo da quella rurale. 

"I cuochi agricoltori sono testimonial credibili per promuovere il territorio -ha detto il vicepresidente nazionale della Cia Alessandro Mastrocinque presente alla cena inaugurale- e far risollevare economia e turismo".

Il Festival dell'Agriturismo Italiano continua la prossima settimana con nuove esperienze che uniscono cultura e gastronomia, sapori e saperi che rendono tipica e unica ogni cucina regionale. L'11 maggio si farà tappa in Toscana nell'agriturismo Le Spighe di Albinia (Grosseto) dove si potranno degustare i piatti dell'azienda emiliana La terra dei kaki di Montiano (Forlì-Cesena). Il 18 maggio il menù sarà campano-laziale: all'agriturismo Collina di Roseto di Benevento si cenerà con i piatti dell'Agrichef della cooperativa agricola Cobragor di Roma. Mentre giovedì 25 appuntamento con l'agriturismo Fuori di Zucca di Aversa (Caserta) che ospiterà la cooperativa sociale Capodarco di Grottaferrata (Roma).